Può essere frustrante quando il tuo cane non ti ascolta. A volte, è un comando che  sai che  il cane conosce perché lo fa perfettamente a casa, nel cortile o alle lezioni di cani. Solo che non ora, quando hai bisogno che lo faccia.

È un problema di dominanza quando il tuo cane non ascolta? Non secondo i principali etologi canini del mondo (scienziati che studiano il comportamento dei cani). Questi esperti concordano sul fatto che i cani non vogliono mai dominare i loro proprietari. Inoltre, tentare di dominare i nostri cani può confonderli e spaventarli. Tale confusione può suscitare comportamenti aggressivi volti all’autodifesa.

Perché i cani non obbediscono ai nostri comandi?

Quando i cani non ci ascoltano, ha più a che fare con i punti deboli nelle nostre strategie di addestramento che con qualsiasi altra cosa. Quindi, diamo un’occhiata alle vere ragioni per cui i cani non ci ascoltano.

1. Il tuo cane ha bisogni fisici insoddisfatti

Se il tuo cane ha bisogni fisici insoddisfatti, non sarà in grado di concentrarsi sul comportamento che vuoi che esegua. Se sembra incapace di ascoltare, potrebbe essere:

  • stanco
  • affamato o assetato
  • bisogno di eliminare
  • pieno di energia ha bisogno di bruciare
  • non sentirsi bene
  • ansioso o nervoso
LEGGI  19 cani che non hanno un buon rapporto con vetrate e finestre (FOTO)

2. Non ha la tua piena attenzione

Se sei impegnato a giocherellare con il tuo telefono o registrare un video TikTok della tua sessione di allenamento, la tua attenzione non è completamente sul tuo cane. Quando ti alleni , non sei presente per il tuo cane se stai pensando a qualcos’altro. Il tuo cane ha bisogno che tu sia pienamente presente ogni volta che ti alleni o dai un comando.

3. Non utilizzi indicatori di ricompensa

Un segnalino ricompensa dice al cane che riceverà una ricompensa alimentare ogni volta che compie un determinato comportamento. Molti addestratori di cani usano un clicker o un marcatore verbale per far sapere al cane che un comportamento specifico gli farà guadagnare un “premio”. L’indicatore di ricompensa si verifica sempre all’inizio di un comportamento e mai dopo che il comportamento è completo. I cani fanno sempre forme più esagerate del comportamento che ottengono loro qualcosa che vogliono. Quando si addestra inizialmente il cane a eseguire un comportamento, gli indicatori di ricompensa comunicano molto chiaramente al cane ciò che si desidera. Inoltre, gli indicatori di ricompensa cementano quel comportamento nella mente del cane come un’attività divertente che ama fare.

LEGGI  Bellissimi cagnolini bagnati fradici

4. Il tuo cane non è motivato

Dal punto di vista di un cane, qualsiasi rinforzo perde valore quando è sempre lo stesso o sempre disponibile ogni volta che sceglie di obbedire. Modi per creare valore nel valore motivazionale del tuo rinforzo:

  • Mantenere sessioni di allenamento molto brevi (tra 2 e 5 minuti) e frequenti (6-10 volte al giorno)
  • Le ricompense alimentari dovrebbero essere minuscole, fragranti e generosamente date per un comportamento di successo
  • Le ricompense alimentari dovrebbero essere varie
  • Le ricompense alimentari dovrebbero essere distribuite in modo equo, considerata la difficoltà del comportamento svolto.

5. Stai chiedendo troppo, troppo presto

Può essere facile dimenticare che il tuo cane è un membro di una specie straniera che non ha un modo intrinseco di capire la nostra lingua o i nostri modi. Ecco alcuni modi in cui chiediamo troppo ai nostri cani:

  • Aumentare il livello delle distrazioni troppo presto
  • Non hai dimostrato sufficientemente il comportamento con l’introduzione graduale di distrazioni.
  • Non è ancora del tutto chiaro sul comportamento necessario
  • Ha avuto molte ripetizioni rinforzate di un comportamento che stai cercando di convincerlo a smettere di fare
LEGGI  Il Chihuahua è un vero campione a biliardo (VIDEO)

6. Il cane è preoccupato per il disagio

Se il tuo cane è stato punito durante l’addestramento, qualsiasi addestramento futuro può causare ansia e rendergli difficile concentrarsi e ascoltare. Inoltre, se il comportamento stesso provoca disagio, non aspettarti che il tuo cane risponda. Ad esempio, indicando a un cane con il pelo corto di “abbassarsi” su un marciapiede freddo e umido.

7. Non gli hai permesso di abituarsi a un nuovo ambiente prima di avvertire il comportamento  

Lascia che il tuo cane si adatti all’ambiente per alcuni minuti prima di dare indicazioni al comportamento che desideri.

8. Gli stai dicendo di NON fare qualcosa

I cani pensano in modo proattivo: sono agenti. Non conoscono il significato di interrompere qualsiasi attività o comportamento. Fanno cose perché quei comportamenti sono stati inavvertitamente rafforzati in passato. Quando diciamo “No!” o “Smettila!” può interrompere temporaneamente un comportamento che il cane sta facendo, ma ciò non significa che abbia idea di cosa stai parlando. Invece di dire al cane di smettere di fare qualcosa, considera di evitare che accada per tutta la durata dell’addestramento in modo che possa imparare un comportamento preferibile.