Il cane da pastore tedesco (GSD) è stato costantemente classificato come una delle razze canine più popolari nel mondo.

Un cane preferito dalla famiglia e un cane da lavoro pieno di risorse (ricerca e salvataggio, cane guida per non vedenti, sicurezza e militari), questa razza è sicura di sé, leale e desiderosa di compiacere.

Se hai bisogno di ulteriori prove che questa razza è venerata così com’è, c’è persino il “13 Club” nazionale per i cani da pastore tedesco che hanno dodici anni o più.

Ecco cinque cose che potresti non sapere sui cani da pastore tedesco.

GSD seduto

1. Cambio di nome

I pastori tedeschi sono una delle poche razze che usa “cane” nel suo nome. La ragione? Quindi non si confonderebbero i “pastori tedeschi” che accudivano un gregge di pecore con l’omonima razza canina, che si sviluppò nel corso del 1800.

Nel 1914, il GSD era diventato così popolare negli Stati Uniti che si parlava di abbandonare l’attribuzione tedesca e cambiare il nome in “cane da pastore” o “cane da pastore”. Di conseguenza, l’American Kennel Club rimosse “tedesco” dal nome della razza nel 1917. I membri dell’AKC votarono per cambiarlo di nuovo in “cane da pastore tedesco” nel 1930.

LEGGI  Cane rivede il suo padrone dopo 2 anni Un momento di gioia immensa

2. Cane da guerra popolare

Il cane da pastore tedesco è stato addestrato per lavorare per l’esercito tedesco nei primi anni del 1900: trasportare munizioni, fare la guardia, fungere da messaggero e condurre attività di ricerca e soccorso.

L’eroismo della razza sul campo di battaglia durante la prima guerra mondiale impressionò i soldati americani, che portarono a casa alcuni dei cani, momento in cui la popolarità della razza iniziò a salire alle stelle.

Uno di questi cani, Filax di Lewanno, prestò servizio per più di un anno nelle trincee alleate. Fu premiato alla mostra canina di Westminster del 1917 per aver salvato 54 soldati feriti.

rin-tin-tin-radio2

3. Stelle del cinema

Potresti aver sentito parlare di Rin-Tin-Tin, ma conosci Etzel von Oeringen, più comunemente noto come “cuore di forza”? L’ex cane poliziotto tedesco è stata una delle prime star del cinema canino, avendo recitato in sei film tra cui “White Fang” nel 1925. Ha persino una stella sulla Hollywood Walk of Fame.

LEGGI  Tenera lotta tra un cucciolo di cane e un cucciolo di gattino (VIDEO)

Strongheart ha aperto la strada a Rin-Tin-Tin, il cane da guerra della GSD che ha raggiunto la fama internazionale mentre recitava in 27 film, ed è accreditato di aver salvato l’allora in difficoltà lo studio Warner Bros.

La notizia della morte di Rin-Tin-Tin nel 1932 scatenò una risposta nazionale: la regolare programmazione fu interrotta da un notiziario. Il suo proprietario in seguito organizzò il ritorno del corpo di Rin-Tin-Tin in Francia, dove era nato, per la sepoltura nel famoso cimitero degli animali domestici di Parigi, il Cimetière des Chiens et Autres Animaux Domestiquesian. Rin-Tin-Tin ha anche una stella sulla Hollywood Walk of Fame.

4. Pionieri nell’assistenza

Nel 1927, Dorothy Harrison Eustis, un’addestratrice di cani americana che vive in Svizzera, addestrava cani da pastore tedeschi come cani guida per non vedenti. I primi destinatari di questi cani guida GSD furono i veterani della prima guerra mondiale accecati sul campo di battaglia.

LEGGI  Cuccioli che non amano troppo festeggiare il loro compleanno (FOTO)

Il lavoro di Eustis ha catturato l’attenzione di Morris Frank, che era accecato da bambino e ha visto un diffuso bisogno di talentuosi cani vedenti. Lui ed Eustis hanno poi co-fondato The Seeing Eye, la prima scuola per cani guida negli Stati Uniti. Nel 1956, a causa della semplice campagna di Frank, ogni stato degli Stati Uniti ha approvato una legge che permette ai cani guida di accompagnare i loro compagni ciechi in spazi pubblici.

Il 29 gennaio di ogni anno si celebra il Seeing Eye Dog Day.

Cuccioli GSD

5. Problemi di salute comuni per i cani da pastore tedesco

Le condizioni di salute più comuni per la razza del cane da pastore tedesco, sulla base delle affermazioni degli assicurati dell’assicurazione per animali domestici a livello nazionale, sono, in ordine di pervasività:

  • Infezioni alle orecchie
  • Allergie cutanee
  • Piodermite e/o punti caldi
  • Osteoartrite
  • Artrite degenerativa