Il mondo dei gatti è forse un mondo che non si finirà mai di conoscere e chi possiede un gatto sa benissimo che ogni giorno è una continua scoperta di cose ed emozioni sempre nuove. Diverso dagli altri animali domestici, il gatto presenta una personalità certamente più accentuata e forte che più che sottomessa va compresa e gestita. 
Autonomo e indipendente, il gatto riesce a far sempre a capire cosa vuole dimostrando al padrone chi veramente pilota tutto il loro rapporto di convivenza. Diverse sono le curiosità legate al mondo dei nostri amici felini che si differenziano in base anche alla tipologia di vita che essi conducono. 
Se si pensa a un gatto che è lasciato liberamente di vivere all’aperto, la sua indole autonoma lo porterà a provvedere a se stesso e alle proprie esigenze senza disturbare minimamente il proprio padrone. Lui dovrà solo garantirgli una via di uscita una porticina scorrevole, una scaletta che gli permetta di poter muoversi liberamente. L’unica accortezza è quella di provvedere a un eventuale sterilizzazione al fine di evitare gravidanze che possano agevolare la proliferazione eccessiva. 
Altra storia per i gatti d’appartamento: coccolati, vezzeggiati una vera e propria fonte di invidia per ogni tipo di gatto di strada. Ma non solo possono girovagare nei prati ben tenuti e curati del padrone, giocando indisturbati nello spazio a loro riservato. Abituati sin da piccoli a vivere in casa, i nostri amici felini presentano ottime capacità di adattamento riuscendo a vivere anche in spazi stretti. Ciò però potrebbe rendere il gatto eccessivamente propenso alla vita in casa, facendo nascere in lui un atteggiamento avverso nei confronti del mondo esterno
Bisogna inoltre tenere presente che ogni gatto ha bisogno di vivere in almeno 2-3 ambienti diversi e per ogni nuovo esemplare che si aggiunge alla famiglia dovrebbe esserci un stanza in più e oltretutto ogni cosa deve essere a misura di felino. Ogni stanza quindi deve essere dotata di punti dove arrampicarsi, di una cassetta di escrementi per ogni gatto, di riservare uno spazio per la ciotola e un per giaciglio dove riposarsi, per non parlare della lettiera sempre ben pulita, con un substrato sabbioso soffice e non profumato.
I gatti è essere solitari ma nel contempo sanno vivere insieme ai proprio simili un base ovviamente alle condizioni in cui hanno vissuto nei primi anni della loro vita. I dati che hanno vissuto con i loro fratelli per almeno le prime 10-12 settimane potrebbero sviluppare un atteggiamento nettamente più gregario rispetto a un gatto che sin dai primi giorni è entrato in stretto contatto con il proprio padrone.
Un buon consiglio prima di acquistare un gatto è di sapere bene quale tipo di gatto si è intenzionati ad acquistare e soprattutto cosa cerchiamo nel nostro amico a quattro zampe e se siamo in grado di andare incontro alle sue esigenze. Utile informarsi sulle origine dei gattini in modo da comprendere anche l’eventuale indole o propensione della prole.