Taglia le unghie del tuo animale domestico. Spazzoli il cappotto. Potresti persino lavargli i denti. Ma come ti prendi cura della vista del tuo animale domestico? Lo capiresti se avessero problemi di vista? E come fa esattamente il veterinario a controllare gli occhi del tuo animale domestico?

Proprio come potresti esaminare periodicamente la pelle del tuo animale domestico alla ricerca di grumi o protuberanze, è una buona idea assicurarsi che anche i loro occhi abbiano un aspetto sano. Inizia tagliando accuratamente tutti i peli che possono sfregare contro gli occhi. Questi peli possono essere irritanti e possono danneggiare la superficie trasparente dell’occhio chiamata cornea.

La parte bianca dell’occhio, o la sclera, in genere non dovrebbe apparire rossa o infiammata e non dovrebbero esserci perdite anormali o lacrimazione eccessiva.

IN COSA CONSISTE UNA VISITA OCULISTICA PER UN ANIMALE?

Gli animali domestici non sono in grado di leggere i diagrammi oculari, quindi in che modo un veterinario valuta la loro visione? Il medico può guardare il tuo cane o il tuo gatto camminare nella stanza dell’esame o lanciare un oggetto come un batuffolo di cotone per vedere se gli occhi del tuo animale domestico seguono l’oggetto. Potrebbe eseguire il “test di risposta alla minaccia”, che è quello di avvicinare delicatamente un dito all’occhio dell’animale per vedere se lampeggiano in risposta.

Il veterinario esaminerà anche i tessuti intorno all’occhio e alle palpebre, alla ricerca di ciglia vaganti che potrebbero sfregare contro l’occhio e eventuali escrescenze insolite. Ispezionerà la superficie dell’occhio stesso e farà brillare una luce negli occhi per valutare se le pupille si restringono normalmente.

In alcuni casi, potrebbe essere necessario eseguire alcuni test oculari più complessi. Per determinare se c’è un graffio corneale o un’ulcera, una piccola quantità di colorante viene posizionata nell’occhio. Il tessuto corneale danneggiato occuperà la tintura e apparirà verde, rendendo visibile la lesione sulla superficie trasparente. Il veterinario può anche testare la produzione di lacrime dell’animale e misurare la pressione oculare per verificare condizioni come il glaucoma.

Per valutare l’interno dell’occhio, il veterinario può somministrare al tuo animale domestico alcuni colliri per dilatare (allargare) la pupilla. Ciò consente al medico di valutare meglio l’obiettivo, la retina, i vasi sanguigni e il nervo ottico.

QUANDO IL MIO ANIMALE DOMESTICO DOVREBBE VEDERE UN OCULISTA?

Il veterinario può indirizzare il proprio animale domestico a un oculista veterinario certificato a bordo se sono necessari test o procedure più avanzati o se l’occhio non migliora con l’attuale trattamento. Con formazione avanzata e certificazione nella cura degli occhi, questi medici possono rimuovere la cataratta e inserire nuove lenti per ripristinare la vista, aiutare con gravi lesioni agli occhi e trattare altre condizioni come il cancro agli occhi, il glaucoma e le malattie della retina.

Alcune condizioni degli occhi possono essere dolorose e persino provocare la perdita della vista. Quindi, se hai dubbi sugli occhi del tuo animale domestico, non esitare a contattare il veterinario.