Avere un gatto come animale domestico non è forse la cosa più semplice da gestire: a differenza dei cani, i nostri amici felini presentano una personalità nettamente più particolare che richiede da parte nostra un leggero sforzo in più per poter conquistare la loro fiducia. Chi ha un gatto sa, infatti, quanto sia difficile farsi ascoltare e farsi ubbidire.
Secondo un recente studio britannico pare che il gatto sia molto bravo a far si che i propri amici umani facciano esattamente quello che lui desidera: sembra infatti che il gatto sia in grado di persuadere chi gli sta intorno a provvedere a lui. Basta un semplice miagolio, lamentoso a volte anche piuttosto fastidioso,  a riuscire a smuovere anche il più pigro tra i padroni, sia che si tratti di riempire la ciotola o che si tratti di ricevere attenzioni.
Lo chiamano Miao subliminale, così come afferma Karen McComb dell’Università del Busse “Unire il lamento a un suono come le fusa, che noi umani solitamente associamo a qualcosa di piacevole, è un modo molto sottile per stimolare la risposta desiderata. Un chiaro miagolio di sofferenza risulterebbe troppo sgradevole e irritante per l’umano e lo porterebbe a chiudere il gatto fuori di casa”.
Tale studioso afferma che il felino ci invia ogni volta una specie di messaggio subliminare per riuscire a fare leva sulla nostra innata sensibilità di essere umani che ci spinge inesorabilmente a occuparci di chi è più piccolo e più in difficoltà di noi. Una sorta di dare e avere felino, in cui a trarne beneficio sono sub consciamente entrambi.
Secondo sempre gli studi affrontati da questa ricercatrice, registrando i suoni emessi da alcuni gatti in diverse situazioni quali fame, rabbia, nei momenti di gioco e facendoli poi riascoltare a dei volontari, alcuni dei quali non avevano mai avuto un gatto, si è giunti alla conclusione che tali suoni risultano nettamente sgradevoli all’orecchio umani.
La maggior parte dei volontari, infatti, è giunta alla conclusione che il miagolio dei gatti in alcune circostanze risulta davvero fastidioso soprattutto quando lo emettono per chiedere cibo: il verso del gatto affamato possiede una componete in alta frequenza che lo rende particolarmente sgradevole all’udito e ciò rende così immediata la reazione da parte del padrone che si trova quindi a reagire quasi di istinto per poter placare il suo appetito.
Conquistare la fiducia del proprio felino non sembra quindi un’operazione impossibile tenendo conto che la maggior parte delle volte è lui a dare le direttive su come noi dobbiamo comportarci con loro. A noi non resta che eseguire, cercando di ridurre al minimo i loro lamenti riempiendoli della giusta dose di coccole e attenzioni.
La sua notevole capacità comunicativa lo rende forse l’animale domestico più complesso da comprendere dato che la sua indole autonoma lo differisce notevolmente da resto dei nostri amici a quattro zampe. Ma non tutti i nostri amici felini usano questo tipo di tecniche per farsi comprendere instaurare un legame con il proprio padrone: infatti solo i felini che vivono con single o piccole famiglie usano questi piccoli stratagemmi, in caso contrario la loro tendenza e  di non sprecare troppe energie.